Sfide esoteriche
Articoli

Sfide esoteriche

Ott 01, 2018 No Comment

Accettare una sfida che si sa può essere persa, richiede certamente coraggio. Vincere facile e sicuro è quello che una parte di noi desidera. Perché faticare? La questione da un punto di vista esoterico va oltre il coraggio: dovremmo comprendere la terza forza che ci spinge ad accettare la sfida. Desiderio di primeggiare? Competitività? Mettersi alla prova? Desiderio di entrare in contatto con lo sconosciuto? Al contrario: cos’è che mi spinge lontano da queste prove? Paura? Percezione di non essere all’altezza? Terrore di vedere andare in fumo la mia autostima? Il fatto che non siamo consapevoli della terza forza è uno dei motivi per cui falliamo nel comprendere l’essenza della sfida.

In questi anni di Lavoro con le tecniche della Quarta Via mi sono reso conto che non c’è un’unica ricetta per tutte le situazioni e per tutte le persone. Ogni sfida va valutata a sé.

La Quarta Via lancia ai ricercatori una serie di sfide: sei consapevole di essere addormentato? Hai verificato che sei una macchina stimolo-risposta? Hai osservato che non puoi fare? Alcuni ricercatori potrebbero percepire queste sfide come troppo grandi, complesse, distanti, fredde, mentali, etc. Possiamo rigettare queste sfide ma questo non vuol dire che esse non siano reali o significative per la nostra evoluzione. La sfida quando è lanciata può essere colta solamente da coloro che approcciano la questione in modo intelligente: occorre pazienza, studio, gentilezza, amore, buon senso, strategia, umiltà e appunto coraggio. L’umiltà è un soggetto da trattare a parte.

Tutte le Vie prima o poi diventano rigide e formatorie, cioè prive di vita. Ma questo non toglie che nella Via ci sia sempre qualcosa di buono e valido. Il problema non è la Via né il Sistema o i metodi utilizzati, ma le persone e il modo in cui approcciano il Lavoro. Colui che accetta la sfida per competere e vincere, si renderà presto conto che non c’è proprio nulla da vincere e che è l’ego a vivere e riportare le sfide metafisiche ad un livello terreno.

Nel bellissimo film di Sean Penn “Into the Wild”, l’ultima frase che scrive Christopher McCandless sul suo diario prima di morire è: «La felicità è vera solamente quando è condivisa». Quando si abbandonano la competitività, l’aggressività, il desiderio di supremazia, il desiderio di vincere ad ogni costo, ci si rende conto che il viaggio è davvero bello e significativo solo se condiviso con altre persone che ti aiutano e supportano quando hai bisogno e che ricevono il tuo aiuto, supporto ed energia quando loro ne hanno bisogno. L’interscambio energetico è una delle questioni più serie che si possano affrontare all’interno di qualsiasi comunità ed organizzazione.

Dietro l’apparenza delle sfide lanciate dalla Quarta Via sul sonno, sulla meccanicità, sul non poter fare, giace allora una sfida molto più grande: hai compreso che da solo non puoi andare da nessuna parte? Hai compreso che il servizio consapevole agli altri, oltre che al Sé, è uno degli obiettivi più nobili e appaganti che si possano raggiungere?

Il Lavoro su di sé non è solamente volto a proprio mero beneficio personale, ma anche alle persone che ci sono più vicine e all’organizzazione che ci nutre, dandoci la possibilità di evolvere; quando si raggiunge questo livello di interscambio il lavoro è maturo e procede a pieno regime. Molte questioni legate al risveglio, all’immortalità, di fronte al servizio disinteressato diventano secondarie, non perché non siano importanti, ma perché il risveglio può essere solamente ottenuto in funzione di qualcosa di più alto, non certo per i propri scopi egoistici. Il Risveglio non può che essere funzionale alle necessità di un cosmo superiore.

Piccola sfida: è davvero possibile dare senza aspettativa di ricevere? Cosa può significare un servizio disinteressato?

Video suggeriti: guarigione e rigenerazione.

You Might Also Like

Trasformazione della Sofferenza

Incontro online in video conferenza aperto a tutti

Buddha ha detto

Bisogno di menzogna!

Etica e Quarta Via

Requisiti per entrare a far parte della Koinè

Evolvere

Biografia di G.I. Gurdjieff

Karma individuale

Fuoco Mistico

Lavorare con tre centri: polpette di ceci

ZEROCHIACCHIERETOUR

Biografia P.D. Ouspensky

Il Diavolo

Guadagnare da ogni esperienza

Cena & Aperitivo intenzionale

Per breve tempo

L’arte della condivisione: lavorare con Whatsapp

Oltre il Sogno

Comprensione

L’arte della ricapitolazione

La fede nel Lavoro

Invito alla ricerca e al viaggio

Anno sociale 2018-2019

Incontro online aperto: Trovare la gioia nel Lavoro

Oltre la meccanicità

Trarre profitto da tutto

Lascia un commento