Articoli

Scuole e gruppi di lavoro

Set 06, 2019 No Comment
Scuola di Atene, Raffaello

Domanda: Ho fatto parte per alcuni anni di una scuola di Quarta Via, può il workshop o il lavoro nel vostro gruppo essermi utile?

Risposta: Gentile M., come prima cosa la ringrazio per avermi scritto. Devo confessare che non è semplice risponderle perché ci sono troppi elementi che mancano: non la conosco personalmente, non so che Scuola ha frequentato e come

In generale le posso dire questo.

Sento tante persone parlare di ‘scuole’ e pochi di ‘gruppi’. Il Lavoro che si porta avanti in un gruppo non è qualitativamente inferiore a quello di una Scuola; ciò che cambia è la sua organizzazione, la struttura e forse la funzione.

La Koinè, ad esempio, è da considerarsi un gruppo di Lavoro che opera principalmente, ma non esclusivamente, online. Questo fatto limita il contatto fisico e lo scambio immediato, ma ci libera sotto altri punti di vista: il gruppo può crescere ovunque e non si è costretti da problemi legati allo spostamento o dal luogo dove uno si trova fisicamente: basta avere una buona connessione internet ed un pc o smartphone. Inoltre, una cosa che ho trovato davvero importante, è stato scoprire che il Lavoro – anche se online – produce risultati assolutamente reali e aiuta a sviluppare connessioni sincere e profonde tra i vari allievi e queste ci spingono oltre i limiti dello spazio-tempo. Il gruppo privato su Whatsapp fa il resto, rendendo il Lavoro costante e quotidiano. Ovviamente è importante di tanto in tanto incontrarci dal vivo. In questo senso sono disponibile a viaggiare spesso e la casa Koinè a Roma è aperta ai suoi membri. Per quanto riguarda la struttura, la Koinè non è intesa per svilupparsi in modo piramidale, cosa molto comune nella scuole, e la sua funzione – tra le tante – è quella di voler aiutare esploratori e allievi a cambiare il proprio livello d’Essere per mezzo di un lavoro pratico da sviluppare nella vita di tutti i giorni.

Cena tra allievi sulla terrazza di casa Koinè a Roma

Per quanto riguarda il tempo passato all’interno di una scuola o di un gruppo…

Ci sono persone che pur praticando attivamente una determinata disciplina hanno una ‘seconda’ e ‘terza’ linea di lavoro inesistente. Come può una persona realmente evolvere con una sola linea di lavoro? Un detto romano dice: “Non fare mai i conti senza l’oste!”. Un lavoro di sola prima linea è fare i conti senza l’oste.

Quello che uno apprende con il lavoro non è semplice da quantificare. In generale, sento che è corretto affermare che quello che uno guadagna è direttamente proporzionale all’impegno profuso. Non sono tanto gli ‘anni’ all’interno di una organizzazione a fare la differenza ma la qualità degli sforzi fatti e delle informazioni/istruzioni ricevute. Per comprendere dove lei si trova interiormente in questo momento, dovrei conoscerla e per fare questo ci vuol tempo – quindi pazienza – e un minimo di fiducia da entrambe le parti.

Nella Koinè, se le può essere utile, lavoriamo molto con i centri intellettuale, motorio, istintivo ed emozionale – le loro divisioni e sottodivisioni – 64 o 72 a seconda del modello – oltre che imparare a conoscere i tipi endocrini e le loro caratteristiche. Non è, come potrebbe sembrare, un mero esercizio intellettuale – anche se inizialmente c’è bisogno di acquisire determinate informazioni – ma piuttosto un lavoro che tende a raffinare le percezioni/informazioni collegate al centro emozionale.

Infine, le vorrei raccontare una storia personale per farle comprendere dal mio punto di vista perché è difficile risponderle, nonostante il desiderio di essere sincero.

Ho incontrato, qualche tempo fa, un ricercatore ed esploratore che ha vissuto e lavorato in Messico per alcuni anni all’interno di in una Scuola connessa allo sciamanesimo, che praticava anche l’arte della ricapitolazione. Quest’uomo aveva aiutato per cinque anni il suo maestro ad allestire campi, costruire capanne sudatorie e casse di ricapitolazione e per questo motivo e per queste sue esperienze avevo deciso d’incontrarlo. Ero molto curioso di sapere come questa persona lavorasse con un aspetto molto specifico dell’arte della ricapitolazione: il cerimoniere. Con grande sincerità e candore la ‘guida’ mi confessò che non aveva mai avuto una esperienza simile. Rimasi turbato e lui ancora di più quando gli parlai della mia esperienza personale del cerimoniere. Con franchezza mi disse che avevo più io da insegnare a lui, rispetto a quell’aspetto della ricapitolazione, che lui a me. L’ironia della sorte fu che io andai da lui per apprendere e raffinare la tecnica e mi ritrovai nelle vesti dell’insegnante. Lui, a sua volta, fu molto cortese e m’insegnò un’altra tecnica sciamanica che ho trovato in seguito di aiuto per il mio lavoro personale. La guida messicana era sincera ed aveva conoscenza ed Essere in alcune aree, ma non per questo la sua maestria era perfetta o completa.

A meno che qualcuno si ‘professi’ maestro perfetto e completo, siamo tutti neofiti, non importa da quanti anni si è lungo il sentiero, c’è sempre da imparare. Questo, quanto meno, è un atteggiamento interiore che cerchiamo di nutrire e sviluppare all’interno della Koinè.

A presto,
Fabrizio Agozzino

You Might Also Like

L’arte della condivisione: lavorare con Whatsapp

Lavorare con tre centri: polpette di ceci!

La Legge del Tre

Note sulla decisione di dedicarsi al Lavoro

La fede nel Lavoro

Trarre profitto da tutto

Workshop on-line in video conferenza

Per breve tempo

Il Diavolo

Bisogno di menzogna!

Fuoco Mistico

Whiplash

Cena & Aperitivo intenzionale

Biografia di G.I. Gurdjieff

Olismo

Anno sociale 2018-2019

Invito alla ricerca e al viaggio

Oltre il Sogno

Requisiti per iniziare a Lavorare

Incontro online aperto: Trovare la gioia nel Lavoro

Le strane coincidenze della vita

Evolvere

Etica e Quarta Via

Koinè 2.0

Scopi ed Esercizi

Scala & Relatività

Cosa sto cercando? Di cosa penso di aver bisogno? Di chi?

Oltre la meccanicità

Comprensione

L’Ottava Nota

La natura del pagamento

L’arte della ricapitolazione

Guadagnare da ogni esperienza

Il cammino interminabile

Karma individuale

Auto osservazione e conoscenza di sé

L’Arte del Risveglio

Biografia P.D. Ouspensky

Sfide esoteriche

Buddha ha detto

ZEROCHIACCHIERETOUR

Trasformazione della Sofferenza

Incontro online in video conferenza aperto a tutti

Tempo Esoterico

Lascia un commento