Articoli

L’arte della ricapitolazione

Ago 30, 2018 No Comment

La mia prima ricapitolazione risale a circa 22 anni fa e quello che desidero condividere con voi il 6 di settembre è cos’è in generale la ricapitolazione, com’è connessa alla Quarta Via e cosa ho imparato in questi anni. La ricapitolazione è un’antica tecnica tolteca resa famosa da Carlos Castaneda nel suo libro Il dono dell’aquila. Fonte d’ispirazione negli anni sono stati anche gli scritti di Victor Sanchez, Taisha Abelar e Florinda Donner-Grau.

Tecnicamente parlando la ricapitolazione è una operazione che permette di rivivere simultaneamente sensazioni, emozioni e pensieri accaduti nel passato che apparentemente abbiamo dimenticato.

Dal un punto di vista degli sciamani ogni essere umano è duplice, formato cioè da un corpo fisico ed uno energetico. Semplificando potremmo dire che il corpo fisico è legato al Tonal e il corpo energetico al Nagual. La Quarta Via afferma che nell’uomo ci sono due aspetti distinti ed indipendenti: funzioni e consapevolezza. Le funzioni starebbero al Tonal come la consapevolezza al Nagual.

Affinché sia possibile creare un connessione più o meno permanente con i centri superiori, cioè la consapevolezza, nella Quarta Via – come prima cosa – impariamo a conoscere il meccanismo oggettivo dietro le funzioni e poi a bilanciarle. Man mano che procediamo, dobbiamo affrontare il lavoro sulla coscienza e sulla consapevolezza simultaneamente e non più separatamente. Proprio perché siamo esseri duplici un aspetto non dovrebbe prevaricare l’altro. Tuttavia ad oggi le funzioni sovrastano completamente la consapevolezza. Questo è uno degli aspetti che discuteremo durante l’incontro: come controbilanciare il lavoro.

Ad un certo punto, lungo la via, quello che dovrebbe divenire evidente ad ogni ricercatore è che siamo quello che siamo come conseguenza del nostro passato. Ed è esattamente qui che entra il gioco il metodo della ricapitolazione.

Gurdjieff in Frammenti di un insegnamento sconosciuto dice:

“Per conoscere l’avvenire, occorre innanzitutto conoscere in tutti i dettagli sia il presente che il passato. Oggi è quello che è, perché ieri è stato quello che è stato. E se oggi è come ieri, domani sarà come oggi. E se volete che domani sia differente, dovete rendere oggi differente. Se oggi è una conseguenza di ieri, domani esattamente nello stesso modo sarà una conseguenza di oggi. E se qualcuno ha studiato a fondo ciò che è accaduto l’altro ieri, una settimana, un anno, dieci anni fa, egli può, senza rischiare di sbagliarsi, dire ciò che accadrà o ciò che non accadrà domani. Ma attualmente non abbiamo abbastanza elementi a nostra disposizione per discutere seriamente questo argomento”.

Cosa può voler dire che non abbiamo abbastanza elementi per affrontare questo argomento?

Il nostro più grande problema, come genere umano, è che non ricordiamo noi stessi e non comprendiamo nemmeno le conseguenze di una tale dimenticanza. Se ricordassimo noi stessi, sempre ed ovunque, non sarebbe forse necessario ricordare: il lavoro di assorbimento e digestione delle impressioni accadrebbe quasi simultaneamente. Ma non siamo presenti a noi stessi, alle nostre vite e quindi molto di quello che accade, sfugge. Questo nostro essere costantemente immersi in un sonno ipnotico soggettivo è ciò che non ci permette di avere abbastanza elementi per affrontare seriamente la questione della ricapitolazione e in generale del lavoro su di sé.

Quale potrebbe essere un percorso iniziale utile ad approcciare in modo serio la ricapitolazione?

Parleremo anche delle tecniche di base per dare inizio al processo e soprattutto cercheremo di capire cosa ci si può aspettare dalla ricapitolazione e come non perdere gli eventuali frutti del lavoro.

You Might Also Like

Guadagnare da ogni esperienza

Biografia di G.I. Gurdjieff

ZEROCHIACCHIERETOUR

Etica e Quarta Via

Il Diavolo

Cena & Aperitivo intenzionale

Oltre la meccanicità

La fede nel Lavoro

Sfide esoteriche

Trarre profitto da tutto

Incontro online in video conferenza aperto a tutti

Oltre il Sogno

Per breve tempo

Incontro online aperto: Trovare la gioia nel Lavoro

L’arte della condivisione: lavorare con Whatsapp

Lavorare con tre centri: polpette di ceci

Karma individuale

Buddha ha detto

Biografia P.D. Ouspensky

Anno sociale 2018-2019

Fuoco Mistico

Invito alla ricerca e al viaggio

Comprensione

Bisogno di menzogna!

Trasformazione della Sofferenza

Requisiti per entrare a far parte della Koinè

Evolvere

Lascia un commento